Diari di Viaggio
Gennaio 2019

Ho esaudito un sogno: visitare l’Australia durante un Educational Tour, con un piccolo gruppo di agenti di viaggio. L’Educational Tour è un viaggio organizzato promosso da un organismo che si occupa di promozione turistica, per far conoscere una destinazione ai giornalisti, soprattutto della stampa di settore, ai responsabili della programmazione dei T.O. e agli operatori di banco delle agenzie dettaglianti.

Tante ore di volo e tanti cambi di aereo, ma ne è valsa davvero la pena.

Cosa mi ha entusiasmato di questo Paese? Praticamente tutto: sorvolare la Great Ocean Road in elicottero e vedere da vicino le scogliere, i leoni marini, i piccoli pinguini; avvicinare i canguri e i koala, liberi di scorrazzare in giro, durante un’escursione in 4×4 a Kangaroo Island;
assistere al tramonto su Ayers Rock e vedere il monolite colorarsi di un arancione intenso, poi andare a toccarlo e, tramite i racconti della guida, farsi proiettare nel mondo indigeno; cenare nel deserto del Uluru-Kata Tguta National Park mentre ti spiegano quella parte di volta celeste che da noi non si vede; camminare in silenzio tra le istallazioni luminose di Field of Light, uniche luci del deserto nella notte; visitare
l’elegante e ariosa Sydney, l’ordinata e tranquilla Adelaide, la moderna e internazionale Melbourne; incontrare la gente locale, cordiale e serena, dedita al lavoro, ma che non rinuncia a trascorrere tempo in famiglia e a praticare sport.

Questo Paese non ha una storia antica come la nostra e di conseguenza non ha i monumenti storici che possiamo avere noi, ma ha ”la Natura”, padrona incontrastata, protetta e difesa.

Durante il volo del ritorno da Melborne a Singapore, praticamente da una parte all’altra del continente, affacciata al finestrino, di giorno, volando ad una quota relativamente bassa, ho avuto la fortuna di assistere ad uno spettacolo incredibile ed inaspettato: un susseguirsi di paesaggi diversissimi tra di loro come deserti sabbiosi, deserti rocciosi, paludi, fiumi, laghetti, montagne rocciose, monoliti isolati, foreste ed infine la costa, in parte rocciosa, in parte sabbiosa ed il mare.

Indimenticabile, affascinante, coinvolgente, spettacolare.

Fabiana Cornacchia
Travel Designer